Monografie

ARGOMENTI DI PODOLOGIA INFANTILE

D. Capitani - A. Ventura - D. Ciarambino

Ed. Guerini e Associati, Milano 1988 1a Edizione

LE FRATTURE DEL COTILE

M. Lanzetta - M.Gevi - A. Ventura

Ed. Piccin, Padova 1987

IL BASKET

M.Lanzetta - A.Ventura

Quaderni di medicina dello sport

Piccin Editore, Padova 1990

TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT

A. Ventura

Raffaello Cortina Editore, Milano 1996

Pubblicazioni

Pubblicazioni dal 2007



171

 LE DISTORSIONI DI CAVIGLIA: Inquadramento clinico ed

 

indicazioni chirurgiche

 

A.Ventura

 

XVI Congress on Sport Rehabilitation and Traumatology

 

Milano 14-15 Aprile 2007

 

 

172

 THE TREATMENT OF CHRONIC LATERAL ANKLE INSTABILITY WITH

 

ARTHROSCOPIC THERMAL SHRINKAGE

 

A.Branca – A. Ventura – L. Di Palma – S. Cattaneo – E. Borgo - M. Ometti

 

6th Biennal ISAKOS Congress – Firenze 27-31 maggio 2007

 

 

173

 LA RIPARAZIONE DELLA CARTILAGINE ARTICOLARE CON

 

TRAPIANTO DI CONDROCITI CON TECNICA MACI

 

A.Ventura – E. Borgo – C. Terzaghi

 

Atti delle XII Giornate Ortopediche-Reumatologiche dell’Istituto Ortopedico G. Pini

 

Milano 13-15 settembre 2007 pp.153-60

 

 

174

 RIPRESA DELL'ATTIVITA' SPORTIVA A 3 MESI DALL'INTERVENTO

 

DEL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE CON L'USO DI GROW FACTORS

 

A. Ventura - Terzaghi C. - Borgo E.

 

Open Archive: http://hdl.handle.net/10279/122 (2007)

 

 

175

 CHE COSA E' LA TRAUMATOLOGIA DELLO SPORT"

 

A. Ventura

 

Editoriale - Archivio Ortopedia e Traumatologia (2007) 118, 3: 1

 

 

176

 ESITI A LUNGO TERMINE DELL'IMPIANTO DI LEGAMENTI ARTIFICIALI

 

A. Ventura - C. terzaghi - C. Legnani - E. Borgo

 

Archivio Ortopedia e Traumatologia (2007) 118, 3: 22-23

 

 

177

 RICOSTRUZIONE DEL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE E GROWTH

 

FACTORS

 

A. Ventura - C. Terzaghi - E. Borgo

 

Archivio Ortopedia e Traumatologia (2007) 118, 3: 18-19

 

 

178

 SURFACE EMG EVALUTATION IN A CASE OF PATELLO-FEMORAL PAIN

 

SYNDROME (PFPS) IN A PROFESSIONAL BALLET DANCER: A CASE REPORT

 

Albisetti W. - De Bartolomeo O. - Gabbiadini S. - Ventura A. - Parrini M.

 

Medical Problem of Performing Artist, 2008: 23, 1: 29

 

 

179

 Problematiche della rotula nell’atleta in rapporto al tipo di sport

 

A. Ventura - E. Borgo

 

Open Archive: http://hdl.handle.net/10279/188 (2008)

 

 

180

 Relazione tra integrita’ del lca e forza esplosiva dell’arto inferiore

 

A. Ventura - C. Legnani - E. Borgo

 

Open Archive:http://hdl.handle.net/10279/185 (2008)

 

 

181

 Lesioni capsulo-legamentose di caviglia

 

A. Ventura - E. Borgo

 

Open Archive: http://hdl.handle.net/10279/179 (2008)

 

 

182

 Treatment of outcome of ACL reconstruction with artificial ligament

 

A.Ventura – C. Legnani – C. Terzaghi - E.Borgo

 

Knee surgery Sports Traumatology Arthroscopy (2008) P15- 637

 

 

183

 La fissazione prossimale e distale del LCA nel singolo e doppio fascio:

 

possibilità tecniche

 

A.Ventura – C. Terzaghi – E. Borgo

 

Minerva Ortopedica Traumatologica, 59,5,2008, 179

 

 

184

 Ripresa sportiva dopo trattamento delle lesioni cartilaginee

 

A. Ventura

 

Atti 2° Congresso Nazionale SIGASCOT. Bari 9-11 ottobre 2008

 

 

185

 PERONEAL TENDON DISORDERS

 

A. Lanzetta - C. Corradini - A. Ventura - I. Bagnoli

 

Journal of Sports and Related Research, 21n°1, 199 pag. 54-65

 

 

186

 EXPLOSIVE STRENGHT RECOVERYAFTER ACL SURGERY: SINGLE

 

VERSUS DOUBLE BUNDLE RECONSTRUCTION

 

A. Ventura - C. Legnani - S. Iori - E. Borgo

 

Atti ISAKOS Osaka 5-8 Aprile 2009

 

 

187

ANTERIOR CRUCIATE LIGAMENT RECONSTRUCTION WITH SYNTHETIC GRAFT.

 

A REVIEW OF LITERATURE.

 

Legnani C, Ventura A, Terzaghi C, Borgo E, Albisetti W.

 

International Orthopaedics (SICOT) 2010 34:465-471

 

 

188

L'UTILIZZO DEGLI ALLOGRAFT NELLA CHIRURGIA DEL GINOCCHIO

 

A. Ventura -M. Caforio - E. Borgo

 

Archivio Ortopedia e Traumatologia (2009) 120, 3-4: 42-43

 

 

189

RISCONTRO OCCASIONALE DI OSTEOMA OSTEOIDE INTRA-ARTICOLARE DURANTE  UN ARTROSCOPIA DI CAVIGLIA

 

A. Ventura - E. Borgo - C. Terzaghi - E. Ammiraglio - A. Parafioriti

 

Archivio Ortopedia e Traumatologia (2010) 121, 2-3: 23-24

 

 

190

 SYNTHETIC GRAFTS FOR ANTERIOR CRUCIATE LIGAMENT RUPTURE: 19-YEAR

 

OUTCOME STUDY

 

A. Ventura - C. Terzaghi - C. Legnani - E. Borgo - W. Albisetti

 

The Knee 17(2010) 108-113

 

 

191

 Arthroscopic reduction and percutaneous fixation of an avulsion fracture by

 

posterior cruciate ligament: an unusual case in a sixteen-old boy

 

A. Ventura - E. Borgo - M. Caforio - W. Albisetti

 

Open Archive: http://hdl.handle.net/10279/287

 

 

192

 COMBINED ANTERIOR CRUCIATE LIGAMENT RECONSTRUCTION AND

 

UNICOMPARTIMENTAL KNEE ARTHROPLASTY

 

C. Terzaghi - A. Ventura - - E. Borgo - W. Albisetti - g. Mineo

 

Atti ISTA 2010, October 6-9 2010 Dubai, United Arab Emirates

   

193

 

 

 

UTILIZZO DI ALLOGRAFT IN UN CASO DI ROTTURA INVETERATA DEL TENDINE

 

D'ACHILLE: 6 ANNI DI FOLLOW-UP . CASE REPORT

 

A. Ventura - C. Terzaghi - E. Borgo - C. Legnani - W. Albisetti

 

Journal of Sports Traumatology 28(1) 2011

 

 

194

 REPAIR OF OSTEOCHONDRAL LESIONS IN THE KNEE BY CHODROCYTE

 

IMPLANTATION USING THE MACI TECHNIQUE

 

A. Ventura - A. Memeo - E. Borgo - C. Terzaghi - C. Legnani - A. Albisetti

 

KSSTA (2012) 20:121-126

 

 

195

 MANAGEMENT OF ANTERIOR CRUCIATE LIGAMENT RUPTURE IN PATIENTS AGED 40

 

YEARS AND OLDER

 

C. Legnani - C. Terzaghi - E. Borgo - A. Ventura

 

J Orthopaed Traumatol (2011) 12: 177-184

 

 

196

 ARTHROSCOPIC FOUR-STEP TREATMENT FOR CRONIC ANKLE INSTABILITY

 

A.Ventura - C. Terzaghi - C. Legnani - E. Borgo

 

Foot and Ankle Int (2012)33.1:29-36

 

 

197

 TRAUMATIC OSTEOCHONDRAL LESIONS OF THE TALUS TREATED

 

ARTHROSCOPICALLY WITH MICROFRACTURES AND FOUR STEP TREATMENT FOR

 

ANKLE INSTABILITY

 

A.Ventura - C.Terzaghi - C. Legnani - J.Acquati Lozey - E.Borgo

 

Abstract Book, 15° ESSKA Congress Ginevra 2-5 Maggio 2012

 

 

198

 ACL RI-reconstruction with fresh-frozen tendon allograft: Clinical outcomes at six years

 

follow-up

 

C. Corradini - P.F. Bottiglia - A.Ventura - V. Macchi - E. Malagoli - C. Verdoia

 

Abstract Book, 15° ESSKA Congress Ginevra 2-5 Maggio 2012

 

 

199

 TREATMENT OF POST-TRAUMATIC OSTEOCHONDRAL LESIONS OF THE TALUS: A

 

FOUR-STEP APPROACH

 

A. Ventura - C. Terzaghi - C. Legnani - E. Borgo

 

KSSTA (2012) 20:

 

 

200

 SINGLE AND DOUBLE BUNDLE ANTERIOR CRUCIATE LIGAMENT RECONSTRUCTION

 

IN PATIENT AGED OVER 50 YEARS

 

A.Ventura - C. Legnani - C. Terzaghi E. Borgo

 

Arthroscopy(2012) 28:1702-1709

 

 

201

 REVISION SURGERY AFTER FAILED ACL RECONSTRUCTION WITH ARTIFICIAL

 

LIGAMENT: CLINICAL, HISTOLOGICAL AND RADIOGRAPHIC EVALUATION

 

A. Ventura - C. Legnani - C. Terzaghi - E. Borgo - A. Albisetti

 

Ejost European Journal of Orthopaedic Surgery & Traumatology. 22.8 (2012)

 

 

202

 R. Zini - M. Panasci -P. Coderoni F. Allegra -A. Branca - R. Buda - F. Cortese - L. Di Palma

 

F. Lijoi - A. Russo - M. Toffolo - A. Ventura - A. Zanini - M.Guelfi

 

In progressi in Medicina e Chirurgia del Piede - Timeo Editore 2012

 

 

203 

BIOTECH IN ORTOPEDIA: "WHERE ARE WE TODAY?"

 

W. Albisetti - M. Berruto - A. Ventura

 

Archivio di Ortopedia e Reumatologia 123,3, 2012

 

 

204

 UTILIZZO DI ALLOGRAFT PER IL TRATTAMENTO DELL'INSTABILITA' CRONICA DI

 

CAVIGLIA

 

A.Ventura -C.Legnani - C.Terzaghi - E.Borgo

 

Archivio di Ortopedia e Reumatologia 123 (2012): 34-35

 

 

205

 SINGLE-BUNDLE VERSUS DOUBLE-BUNDLE ANTERIOR CRUCIATE LIGAMENT

 

RECONSTRUCTION: ASSESSMENT WITH VERTICAL JUMP TEST

 

A.Ventura - S.Iori - C. Legnani - C. terzaghi - E. Borgo - W. Albisetti

 

Arthroscopy (2013) 29: 1201-1210



Laboratorio di Biomeccanica

Laboratorio di Biomeccanica e di Traumatologia Sportiva


Istituto Clinico San Siro IRCCS
Direttore: Prof. Alberto Ventura


Fino a pochi anni fa il recupero di un atleta infortunato era legato più a pratiche empiriche che a tecniche basate su riscontri scientifici. Solo ultimamente i protocolli riabilitativi vengono seguiti e viene rispettata la tempistica per il corretto recupero funzionale; ma se chiedessimo ad un chirurgo ortopedico o ad un riabilitatore quando un atleta sia in grado di riprendere lo sport dopo una lesione traumatica con una ridotta percentuale di reinfortunarsi, nessuno saprebbe rispondere.
Alcuni anni fa abbiamo condotto uno studio su pazienti operati di ricostruzione del legamento crociato anteriore facendogli eseguire alcuni test su una pedana apposita (Optojump). I dati ottenuti indicavano un tempo di riabilitazione decisamente più lungo rispetto a quanto creduto fino a quel momento. Oggi la letteratura scientifica internazionale concorda con quello che avevamo scoperto allora.
Nella pratica clinica questo studio ha portato ad un allungamento dei tempi di recupero ma ad una netta riduzione del numero di casi che hanno un nuovo infortunio dopo un intervento.

laboratorio biomeccanica

 

 

 

 

 

 

 

Il laboratorio del Centro di Traumatologia Sportiva si occupa della ricerca di trattamenti che permettono un precoce recupero di efficienza fisica. Fra gli strumenti in grado di obiettivare i risultati clinici ottenuti viene utilizzato il dispositivo Optogait che permette di ottenere dati assoluti e relativi per la valutazione di alcuni parametri sportivi, come il salto, e quindi di confermare o meno la guarigione dell’atleta sottoposto a intervento chirurgico.
Il laboratorio nasce con lo scopo di indagare, con strumenti d’avanguardia, alcuni parametri (salto, cammino, corsa) nei soggetti sani ed in quelli con lesioni traumatiche od operati, per poter rispondere a domande ancora senza risposta.
Per fare questo utilizziamo principalmente un dispositivo (Optogait) in grado di permetterci di misurare movimenti semplici che sono alla base di un gesto sportivo più complesso come calciare il pallone o saltare un ostacolo. I test si basano soprattutto sull’esecuzione di salti sia mono che bipodalici in diverse condizioni sia spaziali che temporali. E’ possibile misurare anche la coordinazione motoria, il cammino, la corsa ed altri aspetti fisiologici del soggetto.
I risultati ottenuti ci permetteranno di apportare nuove conoscenze nell’ambito scientifico internazionale.
Nella pratica clinica conoscere i dati oggettivi di riferimento, per confermare il completo recupero, ci permetterà di rispondere al paziente/atleta che ci chiede se può tornare allo sport in sicurezza.
Infatti a breve sarà possibile eseguire questi test sulla pedana Optogait, con pazienti che ne faranno richiesta per stabilire se sono guariti o se necessitano ancora di un periodo di recupero funzionale.
Inoltre questi test saranno in grado di stabilire se le tecniche riabilitative svolte sono state efficaci o meno e indirizzare il paziente verso metodi di recupero più adatti.

 laboratorio biomeccanicalaboratorio biomeccanica